Mia Martini e la storia d’amore nel film: il fidanzato Andrea è in realtà Ivano Fossati.

Nel film “io sono Mia” ispirato alla vita di Mia Martini la cantante ha  una storia d’amore con Andrea, un fotografo. In realtà quella figura è ispirata a Ivano Fossati che fu il grande amore di Mimì. Il celebre cantautore  ha scelto di non farsi coinvolgere dall’opera cinematografica. Fossati, infatti, ha chiesto di non essere nominato nel film. Stessa decisione presa da Renato Zero, che è stato un amico importante per Mia.

Serena Rossi parla della decisione di Ivano Fossati “Non so perché Fossati non ha voluto, ci siamo rimasti tutti un po’ male, però viva la libertà. Il film ci insegna anche questo, che ognuno è libero di fare ciò che vuole. Pazienza. Inventandoci una storia d’amore con un fotografo, Andrea, artista anche lui, crediamo di aver comunque raccontato abbastanza fedelmente il loro amore e le dinamiche di coppia che poi hanno portato Mimì a fare certe scelte importanti per la carriera”, ha spiegato Serena Rossi a Intimità. “Questo film tv è soprattutto un piccolo modo per chiedere scusa a questa grandissima donna”, ha aggiunto l’interprete napoletana, che ha lavorato un anno intero per entrare nei panni dell’artista calabrese.

La tormentata storia d’amore tra Ivano Fossati e Mia Martini Mia Martini e Ivano Fossati si sono conosciuti nel 1977 e si sono amati fino alla fine degli anni Ottanta. Fossati ha scritto diverse canzoni per la sua collega: la più celebre resta E non finisce mica il cielo. Il rapporto tra i due è sempre stato piuttosto complicato, come dichiarato da Mimì in un’intervista del 1990: “Quella storia era campo minato. Avevo un contratto con un’altra casa discografica, e ho dovuto romperlo a causa sua. Perché era geloso, dei dirigenti, dei musicisti, di tutti. Ma soprattutto era geloso di me come cantante. La prova d’amore era abbandonare del tutto anche la sola idea di cantare e distruggere completamente Mia Martini. Io ero combattuta, non riuscivo a farlo”.

Annunci