Vai al contenuto
Annunci

Navigare su Facebook sul posto di lavoro può portare al licenziamento.

Aprire Facebook mentre si lavora può portare al licenziamento. La Cassazione ha infatti reso definitivo il licenziamento disciplinare di una donna del bresciano che lavorava come segretaria part time in uno studio medico, e che accedeva al social network durante l’orario di lavoro.

Il datore di lavoro aveva portato in tribunale come prova la cronologia del computer, a dimostrare 6mila accessi a internet, di cui 4.500 al social network.

Categorie

News

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: