Vai al contenuto
Annunci

Carlo Ancelotti e Rino Gattuso non si fanno male. A San Siro finisce 0-0 tra Milan e Napoli.

Carlo Ancelotti e Rino Gattuso non si fanno male. A San Siro finisce 0-0. Il Milan sbaglia troppo in fase di impostazione (Calhanoglu e Kessie i due peggiori in campo), mentre il Napoli butta via il primo tempo creando poche occasioni da gol. I partenopei si svegliano soltanto nella ripresa, ma non basta la determinazione e la veemenza di Zielinski: il polacco impegna più volte Donnarumma senza, però, riuscire a sbloccare il risultato. Invece, nella squadra di Ancelotti è decisivo l’intervento di Ospina nel finale su un’acrobazia di Musacchio. Nel resto del match il Milan resiste e prova a colpire con delle ripartenze veloci. Da parte sua, il Napoli ce la mette tutta ma quest’anno San Siro resta un tabù, dopo la sconfitta per 1-0 contro l’Inter del 26 dicembre scorso. Da sottolineare il debutto con la maglia del Milan di Piatek, subentrato a Cutrone: è del tutto archiviata l’era Higuain, finito al Chelsea alla corte del suo mentore Maurizio Sarri. Nel finale c’è anche il tempo per le espulsioni di Fabian Ruiz (doppia ammonizione) e di Ancelotti, acclamato dalla Curva Sud, i suoi vecchi tifosi. Per lui, martedì sera andrà in scena un remake, nei quarti di finale di Coppa Italia..

Cori anti-napoletani prima della partita. «Noi non siamo napoletani», «Senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani, Napoli m…, Napoli colera, sei la rovina dell’Italia intera»: con questi cori – provenienti dalla Curva Sud di San Siro – di discriminazione territoriale inizia la sfida Milan-Napoli, in teoria la partita del riscatto dopo la pagina vergognosa dei cori razzisti contro Koulibaly durante Inter-Napoli di un mese fa.

Categorie

Calcio

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: