Vai al contenuto
Annunci

Trova 150 milioni di vecchie lire nella casa del padre, ma la banca non può più cambiarli.

Un tesoro nascosto in casa che però non potrà usare. Il 31enne brindisino Giuseppe De Ruvo, che da anni vive a Roma, dove lavora come cassiere, stavaristrutturando la sua casa a Bari quando ha scoperto un piccolo tesoro di 150 milioni di vecchie lire. Nell’abitazione disabitata, appartenente al padre, ha scovato, all’interno di un intercapedine di un muro una serie di banconote da 500mila, 100mila e 50mila lire e due buoni del tesoro del valore di 50 milioni di lire l’uno.

Il 31enne era a conoscenza del fatto che fossero scaduti i termini per poter trasformare il vecchio conio in euro, decorsi nel 2012, ma non si è certo arreso e ha girato diverse banche nel tentativo di non veder andare persi tutti quei soldi. Tutte le banche hanno però ripetuto la stessa cosa, affermando che le banconote sono poco più che carta straccia.

Categorie

News

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: