Vai al contenuto
Annunci

Napoli-Stella Rossa 3-1 Hamsik e doppio Mertens.

l Napoli ha battuto la Stella Rossa in casa per 3-1, ma ancora non ha ottenuto la qualificazione agli ottavi della Champions. Gli basterà non perdere contro il Liverpool nell’ultimo turno.

Il Napoli supera senza affanni la Stella Rossa. Ma non basta. Il successo della squadra di Ancelotti non garantisce la qualificazione agli ottavi di finale di Champions, in considerazione della contemporanea vittoria del Psg sul Liverpool. Gli azzurri dovranno andarsela a guadagnare a casa dei Reds, nell’ultimo turno del girone, dove potranno anche perdere, ma con non più di un gol di scarto. Ciò nel caso in cui il Psg andasse a vincere a Belgrado perchè diversamente potrebbero essere proprio i francesi a dire addio alla Champions League. La partita ha poca storia. La Stella Rossa, che sulla carta sarebbe stata ancora in piena corsa per la qualificazione al turno successivo, è priva di cinque titolari a causa di infortuni e si vede che il potenziale già non particolarmente elevato è ulteriormente svilito perchè le riserve che Milojevic è costretto a mandare in campo non reggono il passo dell’avversario, soprattutto per evidenti carenze tecniche. Gli azzurri si mantengono costantemente all’offensiva e non fanno quasi mai uscire i serbi dalla propria metà campo. La squadra di Ancelotti, contrariamente a quello che era successo domenica scorsa in campionato con il Chievo, sblocca la partita dopo soli 10′ con una rete di Hamsik su azione di calcio d’angolo. I serbi non hanno la forza di reagire e sono sempre gli azzurri a mantenere il comando delle operazioni.

I centrocampisti partenopei riforniscono continuamente Mertens e Insigne di palloni giocabili e ogni volta la difesa della Stella Rossa finisce per andare in affanno. Mario Rui da un lato e Maksimovic dall’altro sostengono sulle fasce laterali l’azione offensiva del Napoli con continuità e ciò contribuisce a impedire alla Stella Rossa di organizzare il gioco offensivo con maggiori possibilità di successo perchè Ben Nabouhane a destra e Srnic a sinistra sono costantemente costretti a rincorrere i rispettivi avversari per tamponare le falle che si aprono a ripetizione. Il gol del raddoppio dei partenopei arriva al 33′ con Mertens che sfrutta un perfetto suggerimento di Ruiz. Nella ripresa le caratteristiche della gara non mutano. Il Napoli trova il terzo gol ancora con Mertens, lanciato da Hamsik, dopo soli 6′ ma la Stella Rossa, questa volta, ha la forza di reagire e, complice una distrazione della difesa azzurra, riduce le distanze al 12′ con Ben Nabouhane. I serbi prendono coraggio e la gara si fa più equilibrata. A mano a mano che trascorrono i minuti, però, con la stanchezza che si fa sentire, le giocate si fanno sempre più imprecise e la gara si avvia stancamente alla conclusione. I tifosi azzurri rimangono concentrati soprattutto su ciò che avviene a Parigi e sperano fino all’ultimo in un miracolo che si concretizzerebbe con un gol del Liverpool che varrebbe per il Napoli la qualificazione immediata agli ottavi di finale. Ma non sempre i miracoli si realizzano.

Categorie

Calcio

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: