Vai al contenuto
Annunci

Di Maio: “Reddito di cittadinanza in legge di bilancio”.

Intervenuto a Porta a Porta, il ministro dell’Interno e segretario federale della Lega Matteo Salvini ha fatto il punto della situazione sulla Manovra e, dunque, sul capitolo reddito di cittadinanza: “Contando di governare almeno cinque anni, già quest’anno il cambiamento dovrà concretizzarsi con lo smontaggio della Legge Fornero, con l’avvio di una riduzione di fiscale per alcuni milioni di italiani, con una pace fiscale con la chiusura di cartelle sotto un certo importo e con l’avvio del reddito di cittadinanza, con l’impegno che sia un reinserimento al lavoro e non un’operazione di assistenza”. A tal proposito, Di Maio ai microfoni de Il Sole 24 Ore: “Ridare dignità alla persona. Il reddito di cittadinanza non è sussidio. Ha la finalità di assicurare un reddito mentre la persona si forma e si attiva per rientrare nel mercato del lavoro. È fondamentale che passi questo concetto. Chi ottiene il reddito di cittadinanza è obbligato a essere preso in carico dai centri per l’impiego e deve assicurare otto ore di lavoro al comune di residenza. Se chi percepisce il reddito rifiuta tre proposte di lavoro perde il reddito. Non è assistenza. E dal 2019 sarà realtà”.

Categorie

Politica

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: