Vai al contenuto
Annunci

Napoli, Giuntoli: “L’arrivo di Ancelotti non cambia le nostre idee di mercato”

Napoli, 3 giugno 2018 – E’ raro sentire la voce di Cristiano Giuntoli e l’evento è avvenuto ieri sera, in occasione del premioColantuoni-De Rosa a Massa.

CACCIA AI GIOVANI – Il DS del Napoli ha tracciato un bilancio dei suoi primi 3 anni all’ombra del Vesuvio, non senza gettare un occhio anche sul futuro. ”E’ stato un periodo bellissimo, ricco di tanti risultati prestigiosi raggiunti dopo una lunga gavetta fatta da me e Maurizio Sarri prima di approdare in un grande club, l’unico che non fa ricorso alle banche: nel Napoli c’è molta oculatezza – continua Giuntoli – e ciò mi rende ancora più fiero di lavorare in un contesto del genere”. A breve anche Carlo Ancelotti comincerà la sua avventura inCampania: come e quanto l’arrivo di un allenatore così blasonato può cambiare la politica del club campano sul mercato? ”Una società di calcio ha una propria filosofia dettata dal management – ammette il DS azzurro – e quindi non muterà molto. Le nostre idee resteranno improntate sulla ricerca di giocatori che possano farci crescere, soprattutto se si tratta di giovani”.

VRSALJKO IN FORSE – Neanche il tempo di posare il microfono che il lavoro di Giuntoliè ripreso subito nella serata di gala di Massa, l’occasione buona per un colloquio con l’agente Giuseppe Riso, vicino a Sime Vrsaljko. Proprio a margine della premiazione il procuratore ha rilasciato delle dichiarazioni che aprono vari orizzonti: ”Il ragazzo in questo momento è concentrato sul Mondiale, poi si vedrà. Il Napoli, così come ogni altro grande club, può essere una soluzione”. Meno possibilista era apparso in precedenti affermazioni Vrsaljkoin persona, che ai media croati nelle ultime ore si era espresso così: ”All’inizio della mia esperienza all’Atletico Madrid ho incontrato varie difficoltà ma ora ho rinnovato il contratto e sono contento. Ho concluso la stagione in crescendo – afferma il terzino – e ho gettato le basi per fare ancora meglio qui l’anno prossimo”.

PACE CON YOUNES – A proposito di anno prossimo. L’ingresso nella scuderia azzurra di Ancelotti sembra aver risolto anche un altro tormentone della scorsa sessione di mercato invernale: dopo mille disguidi (con tanto di minacce di non ottemperare a un contratto già depositato) c’è aria di pace tra il Napoli e Amin Younes, che dovrebbe presentarsi regolarmente al ritiro di Dimaro. Insomma, in attesa del verdetto del campo, c’è da sottolineare finora l’aspetto distensivo ottenuto da De Laurentiis grazie all’arrivo di Carlo Ancelotti.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: