Vai al contenuto
Annunci

Bologna Fc, enigma Destro. I possibili scenari

Bologna, 3 giugno 2018 – Tante riflessioni in casa Bologna, soprattutto in attacco. Potrebbe essere rivoluzione nel reparto avanzato, con Verdi prossimo alla cessione e con Destro tuttora sul piede di partenza nonostante il cambio di allenatore da Donadoni a Inzaghi.

RESTA O VA? – La partenza di Roberto Donadoni potrebbe in un certo senso spalancare le porte alla permanenza di Mattia Destro a Bologna, ma non è esattamente così. L’attaccante non si troverebbe in piena sintonia anche con una parte della dirigenza, che non lo avrebbe difeso dalle scelte di Donadoni durante l’ultima stagione in cui il numero dieci è sostanzialmente rimasto ai margini. Il tecnico bergamasco preferiva Palacio, ma oltre a tutto questo ci sono state anche diverse sostituzioni punitive in un rapporto che nell’ultima stagione è crollato in termini di fiducia reciproca. Destro si trova bene a Bologna, vorrebbe anche restare, ma i rapporti interni di Casteldebole contano e al momento non sarebbero così sereni. Per questo motivo anche la società ha preso in considerazione l’idea di cederlo a fronte di una buona offerta. Al momento sono arrivati un paio di sondaggi dall’estero, mentre per il mercato italiano bisogna verificare la possibile cifra di vendita del cartellino e chi eventualmente potrebbe sobbarcarsi l’ingaggio di Destro da circa 1.6 milioni di euro. A far cambiare idea un po’ a tutti, Destro e Bologna società, potrebbe però essere Pippo Inzaghi. Il neo allenatore in pectore del Bologna ha avuto Destro a Milano nel 2015 nel girone di ritorno, quando sostanzialmente lo ha reso il titolare di un Milan allo sbando. Se Inzaghi decidesse di appoggiare l’attacco del Bologna del futuro su Destro, a questo punto anche l’attaccante stesso potrebbe cambiare idea, decidendo di restare. L’altra soluzione, ma dipenderà anche dalle decisioni di Pippo, è rivoluzionare l’attacco. Via Verdi, via Destro, dentro una prima punta per il 3-5-2, mentre da supporto potrebbero agire Orsolini, Di Francesco o Palacio, tutti in grado di giocare seconda punta in questo tipo di schema.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: