Vai al contenuto
Annunci

Siena, fanno sfregiare lo genero con acido perché contrari al matrimonio.

Sono tornati ad essere separati – come lo erano già da alcuni anni – marito e moglie, lui di 54, lei di 45 anni, arrestati dai Carabinieri di Poggibonsi, Siena, con l’accusa di essere i mandanti di un’aggressione con l’acido ai danni del genero, reo solo di avere 20 anni in più della figlia. E così i due ex coniugi, riunitisi solo temporaneamente per portare a termine il loro piano, sono finiti in carcere, lui a Torino e lei a Firenze. I Carabinieri che hanno eseguito l’arresto, spiega AdnKronos, hanno definito il loro un “piano delittuoso” a tutti gli effetti: da tempo perseguitavano la figlia per il solo fatto di aver sposato un uomo di 48 anni, 20 più di lei e per questo considerato una persona “sgradita”, “un uomo molto più vecchio” di lei. Negli ultimi tre anni sono state molteplici e variegate le forme di violenza – dalle minacce all’aggressione con l’acido – messe in atto ai danni dell’uomo. Alla fine, per mettere a punto il loro “disegno criminale” i due hanno ingaggiato un uomo (ad oggi ancora sconosciuto).  Il primo tentativo di sfregiare il genero con l’acido era andato in fumo ma i due coniugi, agguerriti più che mai, ci hanno riprovato sebbene la coppia si fosse trasferita a Torino per evitare nuovi agguati. Nel gettargli l’acido che lo ha sfregiato in modo permanente lo sconosciuto avrebbe urlato contro il malcapitato 48enne: “Sei uno schifoso pedofilo, te lo meriti”, quindi ha minacciato anche la moglie. Dopo il raid andato a segno, entrambi sono stati trasferiti in una residenza protetta in Toscana.

Categorie

Cronaca

Tag

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: