Si sveglia dal coma e scopre di essere diventata mamma.

Una giovane studentessa americana finita in coma in seguito ad un gravissimo incidente stradale avvenuto mentre era al quinto mese di gravidanza, si è svegliata e ha scoperto di essere diventata mamma.

Sharista Giles, studentessa al Tennessee Wesleyan College, era stata vittima di un incidente nel dicembre 2014, mentre tornava a casa in auto con alcuni amici da un concerto.

I medici si erano trovati di fronte ad un caso disperato, perché, pur ritenendo che lei non ce l’avrebbe mai fatta, volevano far almeno nascere il bimbo: ma era ancora troppo presto.

Così Sharista, residente a Sweetwater, era stata tenuta in vita. Al sesto mese i medici avevo fatto nascere il bimbo, di appena 800 grammi. Un bimbo che però, ora, dopo quattro mesi di terapia intensiva, sta bene.

Nessuno, tra i medici, si aspettava tuttavia che anche Sharista si sarebbe ripresa: la giovane ha infatti riaperto gli occhi contro ogni previsione della scienza. Non può ancora comunicare, ma vede e capisce: le è stata già mostrata la foto del suo bambino.

Su Facebook era nato intanto un gruppo di preghiera e una comunità per dare speranza a Sharista. Ed è lì che sono apparsi gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni della donna: “Sharista ha gli occhi aperti e lampeggianti. Stringe le noste dita quando glielo chiediamo a lei”. Il gruppo, molto religioso, è convinto che ora tutto andrà per il meglio: “Dio è grande!!! Lei non comunica ancora, ma questo è un grande inizio!”

 

Annunci